Logo Unione EuropeaLogo MISELogo Regione PugliaLogo PORLogo ARTI Puglia

22. In caso della Factory in cui ci siano più Soggetti candidati che hanno lo stesso legale rappresentante, quest’ultimo deve firmare più volte o una sola volta i documenti in pdf?

Si precisa che, in caso di più Soggetti candidati che hanno lo stesso legale rappresentate, potrà essere apposta una sola firma sul documento di riferimento.
Inoltre, si fa altresì presente che le firme digitali di tutti i partner dovranno essere apposte sui seguenti documenti:

  • dichiarazione di impegno a costituirsi in raggruppamento;
  • domanda di candidatura.

Si evidenzia che tale procedura potrà avvenire attraverso la sottoscrizione, secondo il modello CAdES, aggiungendo sul documento da siglare tutte le firme dei rappresentanti legali, accompagnate dai relativi certificati (c.d. firme congiunte) al fine di rispettare i requisiti di forma previsti dal quadro normativo (*).

Si tratta, quindi, di produrre un documento a firme “parallele”, così come definite dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID). Tramite questo meccanismo tutte le firme hanno lo stesso valore e sono indipendenti le une dalle altre, al pari di quando persone diverse appongono la loro firma in calce ad uno stesso documento cartaceo, per approvarne il contenuto. Un documento con firme parallele produce un file di tipo “nomefile.p7m”.

A tal proposito, si riporta la procedura da eseguire, con riferimento al manuale utente del Dike vers. 6:

  • assicurarsi che la propria smart-card sia inserita nel lettore
  • lanciare DiKe cliccando sulla relativa icona nel desktop
  • attivare il menù File – “Firma” (oppure cliccare sulla relativa icona)
  • attivare il menu File – “Seleziona File” (oppure cliccare sulla relativa icona)
  • selezionare il file che si intende firmare
  • scegliere tipologia di firma: CAdES
  • individuare la destinazione del file firmato, scegliendo la Directory
  • alla richiesta, digitare il PIN della propria smart card
  • se viene visualizzata la lista dei certificati presenti nella smart card: individuare il certificato con cui si intende firmare scegliendolo tramite un click
  • attendere la conclusione dell’operazione di firma
  • confermare con OK le finestre che mostrano esito ed estremi del firmatario
  • riprendere dal punto 4) per firmare un altro file o per aggiungere un’altra firma ad un file già firmato, oppure chiudere la lista dei file e uscire da DiKe.

 

(*) L’apposizione di firme multiple ad un documento informatico è normata dall’articolo 24 della Deliberazione CNIPA n.45/2009, così come modificata dalla Determinazione Commissariale 69/2010, n.69.