REGISTRAZIONE

Compila il modulo sottostante per registrarti alla piattaforma di candidatura dedicata alle Factory. La registrazione è riservata ai Rappresentanti Legali degli enti che figureranno come Capofila all’interno della Factory.

Soggetto Capofila - Dati del Rappresentante Legale


Documento d'identità
Dati di nascita
Dati di residenza

in qualità di

Legale Rappresentante del Soggetto/Ente/Organismo sotto indicato
Procuratore
Dati del Soggetto/Ente/Organismo

A tal fine, consapevole della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. del 28/12/2000 n. 445

DICHIARA

  1. di conoscere ed accettare tutte le prescrizioni contenute nell’Avviso, di conoscere tutta la normativa applicabile e che il Programma degli Interventi presentato gode di tutti i requisiti fissati per l’accesso alle operazioni;
  2. di essere informato che i dati personali saranno trattati, anche in forma aggregata, con strumenti informatici ne rispeto sia del D.Lgs. n.196/2003 e s.m.i., sia del Regolamento UE 679/2016, nell'ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa, nonché del monitoraggio tecnico-amministrativo relativo all'?'Intervento "Estrazione dei Talenti" e rilascia, a tali fini, l’autorizzazione al trattamento dei predetti dati.
  • che nei miei conronti non è pendente alcun procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n.1423 (ora art. 6 del decreto legislativo n. 159 del 2011) o per applicazione di una delle cause ostative previste dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (ora art. 67 del decreto legislativo n.159 del 2011);
  • che nei miei confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato e della Comunità che incidono sulla moralità professionale;
  • che nei miei confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato per uno o più reati di partecipazione a un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'articolo 45, paragrafo1, direttiva Ce 2004/18;
  • che i locali, le strutture e le attrezzature da utilizzare per l'attività di accompagnamento sono idonee e conformi alle vigenti normative in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lsg n. 81 del 09/04/2008);
  • che l'Ente suindicato non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo o di liquidazione volontaria né in stato di sospensione dell'attività commerciale;
  • che l'Ente non ha commesso violazioni gravi (ai sensi di quanto previsto in merito all'art. 38, comma 2, del D.Lgs 163/2006) alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali;
  • che l'Ente non ha usufruito di altre agevolazioni pubbliche con riferimento alle medesime attività e/o alle medesime spese oggetto del progetto in via di presentazione;
  • che l'Ente rappresentato non è una impresa in difficoltà così come definita all'articolo 2, punto 18 del Regolamento CE n. 651/2014;
  • che l'Ente applica integralmente nei rapporti con i propri dipendenti le disposizioni del contratto collettivo nazionale di lavoro per il settore di appartenenza;

SI IMPEGNA

  1. ad applicare la normativa comunitaria in tema di pubblicità e informazione circa il finanziamento con fondi comunitari. In particolare, salvo diverse disposizioni dell'?'Organismo Intermedio, si impegna a riportare il logo ufficiale della UE, della Repubblica Italiana, della Regione Puglia, del PO Puglia 2014-2020 e dell’ARTI su ogni opera, prodotto, pubblicazione o strumento di comunicazione – cartaceo, informatico o multimediale - realizzato dalla Factory nell’ambito del Programma degli Interventi presentato, nonché ogni eventuale specifica dicitura che sarà all’uopo formalmente comunicata dall'Organismo Intermedio;
  2. a rispettare la normativa in materia civilistica, fiscale, previdenziale, assistenziale e del lavoro, edilizia ed urbanistica, sulla salvaguardia dell'ambiente, nonché le disposizioni vigenti in materia di amministrazione, rendicontazione e finanza pubblica;
  3. a richiedere formale autorizzazione all’Organismo Intermedio per le variazioni di rilievo, precisate nelle Linee Guida Operative (Allegato n.1), rispetto a quanto previsto nel Programma degli Interventi presentato;
  4. a non affidare o delegare a terzi la realizzazione delle attività previste dal progetto, ad eccezione di servizi accessori o strumentali;
  5. a rispettare le modalità di archiviazione e conservazione dei documenti relativi all’operazione (in originale o su supporti comunemente accettati a norma) e ad indicare l’ubicazione della documentazione stessa;
  6. ad esplicare tutte le procedure connesse all’attuazione degli Interventi in conformità alla normativa nazionale e comunitaria vigente in materia di contratti pubblici per l’acquisizione di servizi, lavori e forniture;
  7. a conservare in originale e rendere disponibile per ogni azione di verifica e controllo la documentazione relativa all’operazione finanziata, per almeno tre anni dalla chiusura dell’intervento, ferme restando le disposizioni civilistiche e fiscali in materia di conservazione delle scritture contabili e relativa documentazione;
  8. ad applicare e rispettare le norme in materia di contrasto al lavoro non regolare (compresa la c.d. clausola sociale di cui all’articolo 1 della legge regionale 26 ottobre 2006, n. 28);
  9. a rispettare il divieto di doppio finanziamento delle attività;
  10. a rispettare ogni altra prescrizione indicata nell’Avviso pubblico di riferimento ed, eventualmente, nella successiva Convenzione e Atto Unilaterale d’Obbligo.
  11. ad accettare le condizioni sulla Privacy